Comunicati Stampa
Aziende
Siti Web
Web Marketing
Notizie
Home » Un pò di tutto

Quando la fotografia di nozze viola due tabù legati al mondo dei matrimoni.

Submitted by on 2 giugno 2015 – 16:51No Comment

Chi lavora nel settore wedding o chi si sta trovando in mezzo al processo di organizzazione del proprio matrimonio, sa bene che il business legato al “Giorno del Sì” è scosso e rivoluzionato continuamente da novità e nuovi trend. Quello che fino a qualche anno fa sembrava un dogma, oggi potrebbe essere sconvolto e messo da parte da qualche nuova tendenza made in USA.

Lo sa sicuramente il fotografo di matrimonio professionista, che negli ultimi anni ha visto il suo lavoro trasformato da nuove trovate a stelle e strisce, che immancabilmente si sono trasformate in nuove richieste da parte dei futuri sposi. Per quanto riguarda la fotografia di matrimonio infatti la rottura di due tabù considerati inviolabili, ha dato una bella ventata di novità ai servizi proposti dai wedding photographers.

Il primo tabù che si è andato ad indebolire è quello che impediva a sposo e sposa di vedersi prima delle nozze. Questo concretamente si è trasformato nel set fotografico denominato “First sight” ovvero a prima vista. Tipicamente lo sposo collocato di spalle viene fatto voltare dalla sposa, rimanendo piacevolmente stupito ed il più delle volte commosso dalla sua bellezza. In internet si trovano raccolte di queste immagini veramente emozionanti, in cui anche i futuri mariti apparentemente più virili si lasciano andare in almeno qualche lacrima.

Il secondo tabù infranto è quello della sacralità del vestito da sposa, che dopo la cerimonia tipicamente viene conservato intonso e perfetto sotto naftalina, per la contemplazione da parte di figlie e nipoti. Anche questo ormai è agè e si è passati al molto più creativo servizio “trash the dress” in cui la sposa si diverte a disfarsi del suo abito. C’è chi si tuffa in acqua, chi fa sport, chi ingaggia con il neo marito una battaglia a colpi di tempera colorata. Insomma via libera alla fantasia.

Tag:,

Leave a comment!

Add your comment below, or trackback from your own site. You can also Comments Feed via RSS.

Be nice. Keep it clean. Stay on topic. No spam.

You can use these tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

This is a Gravatar-enabled weblog. To get your own globally-recognized-avatar, please register at Gravatar.